Notizie Biografiche

Plinio Gallinaro nasce a Gaeta l’11/9/1916 da Brigida Valente (Gaeta 1885) e dall’Ingegnere Navale Gaetano Gallinaro (Gaeta 1872) sesto di nove figli:

Giacomo  1905 – Nicola 1906 – Teresa 1909 – Gaspare 1912 – Flavio 1914 – Plinio 1916 – Carmela 1919 – Elio 1921 – Salvino 1924.

Frequenta l’Istituto Nautico di Gaeta e si diploma nel 1934.
Si imbarca come allievo Ufficiale di coperta sulla nave mercantile “Egeo” della Compagnia Lloyd Triestino e sbarca nel 1936 perché chiamato al servizio militare.

Frequenta  l’Accademia Navale e nel 1937 imbarca sull’Incrociatore Pola, poi nel 1938 sul CacciaTorpediniere Lampo quindi sul CT Freccia ed in seguito sul CT Folgore sul quale, in occasione dell’invio di nostre truppe in Albania,  guadagna una Croce al Merito con la motivazione: “Al Comando delle imbarcazioni che portavano le truppe a terra, disimpegnava il suo servizio con energia e rapidità nonostante il fuoco avversario. – Aprile 1939”.

A settembre del 1939 sbarca per seguire il corso da Osservatore Aereo ed essere poi destinato alla 143ma Squadriglia di Cant Z 501 di stanza a Menelao (Libia).

Nei successivi due anni effettua una grande attività  di ricognizione aerea nel mediterraneo centro-orientale e viene pluridecorato con due Medaglie d’Argento al valor Militare oltre ad una Medaglia di bronzo al Valor Militare sul campo con la motivazione: “Ufficiale Osservatore a bordo di velivolo da R.M. compiva numerose missioni distinguendosi per serenità, abnegazione e sprezzo del pericolo. In un lungo volo alturiero manteneva il contatto visivo con le forze nemiche avvistate, sino al limite dell’autonomia. Incurante della violenta reazione contraerea e delle avverse condizioni atmosferiche che lo costringevano ad una rischiosa vicinanza con le unità avversarie, riusciva a fornire elementi utili per l’offesa alle navi nemiche .”
(Tali missioni hanno comportato perdite di oltre il 70% dei nostri Osservatori Aerei).

Nel 1942 transita per titoli nel Servizio Permanente Effettivo.

L’8/5/1943 si unisce in matrimonio con Maria Cardella (Gaeta 1923) e successivamente nascono Brigida 1944 e Gaetano 1947.

Imbarchi successivi:
1944 – Corvetta Pellicano
1947 – V° Gruppo Dragaggio
1948 – Torpediniera Ardimentoso
1949-52 – Nave Duilio
1952 – Corvetta Sibilla (Comandante)
1958-60 – CT Impetuoso (Comandante in 2°)
1961 – 75ma Squadriglia Dragamine (Comandante)

Nel 1972 viene promosso Contrammiraglio.
Nel 1994 la Marina Militare gli conferisce il Grado di Ammiraglio di Squadra (Titolo Onorifico).